Wednesday, December 24, 2008

Babbo Natale è avvertito: meglio controllare i doni sotto l'albero.

Il Resto del Carlino, 24/12/2002

«Genitori, state attenti: non regalate il demonio»

MODENA - Babbo Natale è avvertito: meglio controllare i doni sotto l'albero.
Potrebbe trattarsi di materiale assai pericoloso per i bambini, addirittura capace di aprire le porte ai demoni.
L'annuncio choc arriva da padre Gabriele Amorth, presidente internazionale degli esorcisti, il quale mette in guardia i genitori dall'acquistare giochi dannosi per la crescita spirituale e psicologica dei bambini.
«Gira materiale ludico chiaramente satanico - avverte padre Amorth - ma abilmente camuffato sotto le candide vesti di doni divertenti per bambini.
Mi riferisco ai tanti giochi di magia, alle bambole con abiti intercambiabili da strega e relativa scopa, alle formule magiche da usare e alle pozioni colorate da bere, ai tanti libri da apprendista streghetta e pure ai tanti siti Internet zeppi di magia».
E aggiunge: «Questi giochi, molti dei quali sono nati sulla scia di Harry Potter, aprono la porta agli spiriti immondi. Basti pensare che in Inghilterra, ma anche in Italia sono già in funzione le scuole di magia bianca per i bambini. Una cosa devastante. Satana vuole togliere i bambini a Gesù e ce la sta mettendo tutta».
«Ciascun cristiano - spiega ancora padre Amorth - sa che il diavolo ha un piano preciso di distruzione per ogni settore della vita umana. Adesso - dice - sta aggredendo in particolare il mondo dell'infanzia, complice del paganesimo che accompagna purtroppo molti genitori e insegnanti, e della scarsa informazione sul mondo soprannaturale».
Gli spiritelli immondi sarebbero dunque pronti ad aggredire i bimbi rendendoli per esempio irascibili, litigiosi, violenti, aggressivi, in preda a incubi notturni, plagiati dal mondo dell'occulto e purtroppo anche bestemmiatori. Sono questi i segnali che dovrebbero impensierire i genitori.
«I bambini di tutta la terra - spiega padre Amorth - sono affamati di soprannaturale, ma non hanno alcuna cognizione in merito. Non riescono quindi a discernere se la spiritualità, con la quale vengono a contatto, sia quella eccelsa di Dio, o quella malvagia di Satana. I piccoli, gli adolescenti hanno bisogno di imitare il mondo degli adulti e cercano quindi eroi, modelli sui quali plasmare la loro vita, ma il più delle volte quelli presi a esempio sono negativi».


di Viviana Bruschi

No comments: